L'Ordine dell'interazione: la sociologia di Erving Goffman

Portada
Laura Bovone, Giancarlo Rovati
Vita e Pensiero, 1992 - 289 páginas
0 Opiniones
Las opiniones no están verificadas, pero Google revisa que no haya contenido falso y lo quita si lo identifica
Erving Goffman, sociologo di grande prestigio nella madre patria (nel 1982, anno della sua morte, era Presidente delI'American Sociological Association), è altrettanto popolare in Italia, non fosse altro per l'apparente accessibilità del suo discorso, per l'andamento poco accademico e anticonformista del suo argomentare e per i suoi interventi sulle istituzioni totali. Da qui la decisione di ripensare il suo contributo alla sociologia contemporanea attraverso saggi di più studiosi, che si interrogano sulle varie letture ed applicazioni della sua teoria drammaturgica. Il volume presenta per la prima volta in italiano la prolusione presidenziale che Goffman avrebbe dovuto leggere nel 1982 all'assemblea dell'American Sociological Association e che costituisce una densa sintesi dell'itinerario intellettuale di questo studioso. A distanza di tempo, la sociologia di Goffman conserva intatta la sua suggestione e risulta particolarmente utile a chi voglia comprendere tanto il gioco ambiguo dei linguaggi, quanto la logica spettacolare della contemporanea società della comunicazione.
 

Comentarios de la gente - Escribir un comentario

No encontramos ningún comentario en los lugares habituales.

Páginas seleccionadas

Contenido

ENRICO MARIA TACCHI
193
BIANCA BARBERO AVANZINI
211
MADDALENA COLOMBO
231
LUCIA RUGGERONE
265
Riferimenti biografici e bibliografici di Erving Goffman
285
Derechos de autor

Términos y frases comunes

Información bibliográfica